Apprendistato

Apprendistato

Il contratto di apprendistato si configura come la principale tipologia contrattuale per favorire l’ingresso nel mondo del lavoro dei giovani di età compresa tra i 15 e i 29 anni.

L’elemento caratterizzante dell’apprendistato è rappresentato dal fatto che il datore di lavoro è tenuto ad erogare la formazione necessaria all’acquisizione delle competenze professionali da parte dell’apprendista, con alcune ore di formazione realizzata internamente dal tutor e dalle figure qualificate in azienda e un monte ore di formazione variabile in base al titolo di studio dell’apprendista (da 40 a 120 ore) erogato da enti accreditati presso la regione in cui l’azienda ha sede.

In particolare Regione Lombardia mette a disposizione, attraverso le singole province, lo strumento della DOTE APPRENDISTATO per finanziare interamente la formazione erogata esternamente all’azienda.

L’apprendista deve essere affiancato in azienda dalla figura del TUTOR, il tutor aziendale è un lavoratore esperto che opera nello stesso contesto in cui l’apprendista è stato inserito.

È nominato dal datore di lavoro e ha il compito di supportare il giovane nell’apprendimento in azienda per tutta la durata del periodo di apprendistato.

Per poter ricoprire questo ruolo al meglio e conoscere correttamente obblighi e adempimenti tipici del contratto di apprendistato, anche per questa figura è previsto un breve percorso di formazione che non necessita di aggiornamento periodico, ma una volta terminato vale come credito permanente.